Gennaio 2012

In questo numero:
Riunione 21 gennaio Referenti Promotori
– Autofinanziamento
– Verso Venezia 2012
– Bilahotel
– Mailing list
-Cammino verso la nuova scheda
– Stiamo lavorando per/con voi

Riunione del 21 gennaio Referenti e Promotori

Le impressioni di una nuova referente locale

“Ho partecipato per la prima volta alla riunione del Gruppo Referenti a Bologna il 21.01.2012.
Il clima era quello di un vivace laboratorio con  scambio di idee e di esperienze. I gruppi sia pur non numerosi, hanno comunicato tutti la loro gran voglia di lavorare e impegnarsi attivamente.
E’ stato sicuramente molto stimolante  incontrare queste persone che condividono impegni ed obiettivi “bilancisti”, e sicuramente incoraggia ad andare avanti anche se a volte si fa un po’ fatica a tenere il passo con il mondo attorno a noi e con le sfide che si prospettano nel momento attuale.
Mi ha colpito, soprattutto, la costante ricerca ad andare oltre il proprio gruppo di bilanci cercando collaborazioni proficue, da un lato con altre associazioni e gruppi che hanno intenti simili ai nostri (GAS, ACLI etc.) e dall’altro contatti e rapporti con realtà istituzionali di rilievo quali ad es. la Presidenza della Provincia di una grande città, la Camera di Commercio , l’Università e la partecipazione a tavoli di programmazione specifici su temi diversi.
Questo impegno a 360 ° per la nostra vita ci permette di vivere meglio ma anche di stare con gli altri e di fare rete e diffonde un modo di vivere e di assaporare la cose, che al momento va in controtendenza, ma che, alla lunga, potrà rivelarsi una efficace ed intelligente risposta alle sfide economiche e sociali che si stanno presentando davanti a noi.”
                                                                                                                Patrizia di Mestre

Resoconto della riunione
.Erano presenti 9 gruppi locali a Bologna
Abbiamo iniziato con la condivisione dei gruppi locali e su cosa stanno lavorando
Il gruppo di Mestre sta cercando di coinvolgere nuove persone conosciute nella Giornata del Non Acquisto, svolta a fine novembre, condivisa con Comunità Famiglie di Mirano
Stanno organizzando un incontro pubblico alla Biblioteca civica per far conoscere il libro “Prove di felicità quotidiana” e far conoscere alla cittadinanza l’esperienza dei Bilanci.
Il gruppo di Borgomanero cerca di rafforzare i legami del gruppo, perciò stanno valutando l’idea di creare un progetto per una nuova associazione e ci comunicheranno gli sviluppi.
Il gruppo di Firenze è in contatto con nuove famiglie e sono stati invitati da un Gas locale a parlare della Campagna Bilancista.
Il gruppo di Pordenone ci dice che hanno avviato un nuovo gruppo 4 coppie che si incontrano una volta al mese e che insieme condividono questo nuovo percorso. Sono numerose le proposte sul  territorio alle quali il gruppo bilanci ha collaborato : scambi commerciali sottoforma di gioco, borse di stoffa che vengono regalate ai cittadini, inserimento nei supermercati di reti trasparenti al posto dei sacchetti per la frutta e verdura.
Il gruppo di Bergamo di fatto non si incontrano ma lavorano in rete per progetti di cittadinanza sostenibile. Contribuiscono costantemente all’autofinanziamento per la Segreteria
Il gruppo di Oleggio ha la caratteristica di essere anche un Gas perciò le loro riflessioni rispecchiano spesso espressioni pratiche sul territorio. Il libro “Prove di felicità quotidiana” è stata un’occasione di riflessione e condivisione collettiva…
Il gruppo di Como  collabora spesso con l’associazione “L’isola che non c’è”, Per ultimo un progetto più ricchi con meno denaro in collaborazione con Mag 2 .Il gruppo di Como collabora presentando il bilancio familiare.
Il gruppo di Torino  ha richiaste da nuove famiglie e a  Chivasso sta nascendo un nuovo gruppo di Bilanci attraverso un Gas.
Anche il  gruppo di Bologna ha ricevuto nuovi contatti dopo l’evento dell’11 dicembre “+ felicità + futuro”.Il gruppo di Bologna sta collaborando con  la provincia di Bologna nel contesto del tavolo provinciale per la pace  inserita nel percorso verso venezia 2012 ….

Dopo questa panoramica  dei gruppi locali è stato introdotto il tema dell’Incontro Annuale. E’ stato significativo di come si sia trovato velocemente un tema condivisibile da tutti i presenti.
Il primo spunto è una provocazione che accenna al rapporto che abbiamo con i soldi, il bilancio famigliare,  il valore che diamo ai soldi e il saper gestire il denaro su qualcosa su cui valga veramente la pena. Incrociamo cosi il tema della ricchezza come valore.
Numerosi se non infiniti gli spunti:
– Aspetto economico ( spesa investimento spred(che parolone) conoscere la realtà economica)
– Recuperare le risorse interne (attraverso la rete di collegamenti)
– Scambiarsi le competenze (laboratori sulla ricchezza e sul denaro che è uno strumento e non un obbiettivo)
– Perché  si deve accumulare ricchezza?
– La liberazione del denaro che aumenta il Pil
– Il denaro visto come sicurezza
– Il rapporto con i figli quali messaggi passare al nostro futuro?
–  Come percepiamo la ricchezza?
–  “Sentirsi ricchi – Sentirsi poveri”
E la formulazione definitiva e la grafica vengono affidati a Patrizio di Firenze.
E dove ci sarà l’incontro annuale?
Quest’anno cercheremo, con grande voglia di coerenze, di approfittare dell’Incontro Annuale per ritrovare la sobrietà e lo spirito di collaborazione tra i vari gruppi per organizzarlo insieme. Perciò localmente, dove identificheremo un luogo adatto, cercheremo i Gas per i cibi e catering idonei.
Grande disponibilità da parte di Giovanna Maffeo che inzia a muovere i primi passi per organizza l’incontro….
Vi aggiorneremo sugli sviluppi….

Autofinanziamento
GRAZIE!!!
“Approfittiamo di queste poche righe per ringraziare chi con piccoli e grandi sforzi ha inviato in Segreteria il proprio contributo sostenendo la Campagna.
Sono 2050 euro i contributi arrivati in Segreteria dopo l’Incontro Annuale più i 1000 euro “trovati per strada dai fiorentini.”
Vogliamo costantemente ringraziare singolarmente le persone, cercando il più possibile di curare le relazioni. Scusate se lo facciamo spesso in ritardo!”

I contributi possono essere inviati tramite bonifico bancario sul conto Bancoposta
IBAN: IT13 V076 0102 0000 0001 4643 308 Conto  intestato a Gianni Fazzini
o tramite conto corrente postale
numero 14643308 intestato a Gianni Fazzini, via Trieste 82/c, 30175 Venezia-Marghera

Verso Venezia 2012
L’organizzazione della terza conferenza internazionale sulla decrescita Venezia 2012 sta entrando nel vivo. La lista dei workshop approvati è stata pubblicata sul sito della conferenza, e presto verrà lanciata la “call for paper”, cioè l’invito a presentare relazioni e interventi per i diversi momenti previsti nel programma (workshop, focus…). Il comitato promotore coordina diversi gruppi di lavoro suddivisi per ambiti di competenza: per fare qualche esempio, il gruppo comunicazione sta lavorando per il sito, i rapporti con la stampa e gli allestimenti; il gruppo logistica si sta occupando degli alloggi e dell’ospitalità diffusa, e coordina volontari e traduttori; il gruppo metodologie e facilitatori sta studiando le modalità di svolgimento dei vari momenti della conferenza, come i workshop. La struttura organizzativa è orizzontale e mantiene uno stile coerente con i temi della decrescita che si andranno a discutere durante la conferenza. Per quanto riguarda il contributo dei Bilanci di Giustizia, il workshop che era stato proposto con il titolo “Dalla teoria alla pratica: come monitorare il cambiamento dello stile di vita” è stato approvato dal comitato promotore, e inserito nella prima giornata, quella dedicata ai beni comuni, nel sottogruppo “stili di vita”. Ma soprattutto procede il lavoro del gruppo coordinato da Enrico  bdg di Mestre che si occupa del bilancio di sostenibilità della conferenza,  che dopo aver definito la dichiarazione di intenti, sottoscritta da tutti i promotori, ha delineato le linee guida per la conferenza e gli eventi collaterali, sta preparando la scheda di monitoraggio e autovalutazione per ogni singolo partecipante, e sta collaborando con il gruppo “fund raising” che si occupa delle sottoscrizioni e della ricerca di eventuali sponsor. Il gruppo locale di Bologna invece si sta occupando di approfondire i temi legati alla decrescita, infatti nel mese di dicembre ha organizzato un interessante incontro con Marco Deriu dell’associazione per la decrescita, tra i promotori della conferenza. I prossimi appuntamenti sono il 3 febbraio la presentazione della conferenza alla cittadinanza e alle associazioni della città di Venezia, e il 4 febbraio l’incontro del comitato promotore con tutti i partner, compresi i Bilanci di Giustizia
Il bilahotel
Per  aggiornare al meglio il file del bilahotel abbiamo bisogno che la conferma ,l’annullamento o l’inserimento venga comunicato alla segreteria entro il 15 febbraio.
La lista del bilahotel è stata consegnata ai Referenti dei Gruppi Locali i quali comunicheranno alla Segreteria le modifiche del proprio gruppo
Organizzare un viaggio contando sull’ospitalità di una famiglia bilancista …vale il doppio.
La mailing-list
Credo che tutti ormai sanno che la Campagna dei Bilanci ha la mailing list su Google. L’indirizzo per iscriversi è bilancidigiustizia@googlegroup.com. La mailing list è  accessibile in lettura a chiunque, quindi anche ai non registrati.  Qualche mese fa ci è stato fatto notare che  per il rispetto della privacy non è una scelta molto oculata  :
-possono venire intercettati molti indirizzi email di chi vi scrive (o anche indirizzi personali o telefoni, a volte)
-si rischia di rendere leggibili anche affermazioni che potrebbero essere un po’ sconvenienti(  facendo capire di conseguenza che accede al gruppo in orario lavorativo)
Abbiamo deciso di discutere di questo con i referenti dei gruppi locali.
I quali hanno deciso di lasciare la mailing-list aperta in lettura chiara spiegando che chi  accede alla mailing list sa le conseguenze che ne possono derivare.

Camminando verso la nuova scheda
Come sarà la nuova scheda dei Bilanci?
“Siamo partiti da noi stessi una verifica non soltanto economica ma un’analisi più personale .Lo scopo : interrogarci su cosa ci dà il cambiamento.”
Abbiamo individuati gli indicatori :
Solidarietà/Fraternità, perchè lo riteniamo un valore cardine del vivere civile, la modalità più evoluta di rapporto tra il singolo individuo e il suo contesto sociale. Dalla cerchia delle persone più vicine (famiglia) al contesto più ampio che può giungere al globo intero.
Sobrietà è un valore che contiene in sé il concetto di limite e presuppone la capacità di autolimitarsi. La pratica ha evidenti ricadute positive sulla collettività (meno io consumo più ce n’è per tutti), e tutela la persona dal dipendere da spinte consumistiche, liberando spazio mentale ed emotivo per le relazioni con gli individui anziché con le cose.(meno penso all’ ultimo modello di ….e più ho tempo e risorse e motive per i rapporti con gli altri).
Benessere: capacità di star bene con se stessi . Più che un valore è una precondizione affinchè una persona riesca a star bene con gli altri e possa ingenerare circuiti positivi.
L’autovalutazione, diviene uno strumento che può aiutare a riflettere sul proprio percorso di crescita  interiore, e sulle relazioni che si ha con gli altri e con il consumo di beni.
La tabella che segue vuole essere funzionale alla costruzione di una scheda di autovalutazione.
Novità:
– sarà una scheda stagionale ogni tre mesi
– ci sarà sia la parte economica della vecchia scheda, in modo semplificato, lasciando quegli indicatori che servono per farci capire l’impronta ecologica e una  parte personale come autovalutazione
La nuova scheda è stata pensata come occasione e momento di confronto personale con il gruppo.Il Rapporto Annuale sarà diviso in due parti: la raccolta dei dati economici che ci permettono cosi il confronto con i dati Istat, e la raccolta di tutte le esperienze personali.
Fino all’approvazione della nuova scheda da parte dei Referenti e dei Promotori rimane valido compilare e inviare in segreteria l’attuale scheda mensile e annuale.

Stiamo lavorado per/con voi
-Risposto a mail e telefonate
–Messo in ordine l’archivio
—Incontrato l’amministrazione di Corsico
—-Partecipato alla conferenza dello Ial a Monfalcone
—–Incontrato i Referenti a Bologna