Verbale BdG Gruppo “Spin-Off” Di Como/Cantù – Incontro Del 15 Gennaio 2010 Da Silvia E Fausto

Verbale BdG Gruppo “Spin-Off” Di Como/Cantù – Incontro Del 15 Gennaio 2010 Da Silvia E Fausto

Presenti: Silvia e Fausto, Eugenio e Teresa, Matteo e Moira (che verbalizza)

Aggiornamenti su precedenti obiettivi

Riduzione imballaggi-detersivi: Matteo ci parla di un distributore di detersivi alla spina certificati ECOLABEL della ditta DEL SASSO e ci ha portato anche dei campioncini. È sulla strada per Como-Lora-Lipomo, dove c’è un distributore di benzina ERG (è la moglie del benzinaio che se ne occupa). Si possono utilizzare i flaconi di plastica che già ci sono in casa, si pagano al kg, ne basta una quantità modica. Il più caro è il detersivo per lavatrice che costa 2.15 Euro al Kg (giusto per darvi un’idea dei prezzi). Non hanno detersivi per lavastoviglie.

Matteo ci passa per andare a lavorare e si dice disponibile ad acquistarne su commissione da parte di chi interessato.

Silvia ci ricorda l’esistenza on-line del BIODIZIONARIO, utile per verificare se ci sono derivati del petrolio nei nostri detersivi.

Riduzione imballaggi-sacchetti per pattumiera: nel sito della VIP ci sono sacchetti per pattumiera indifferenziata (quelli con i manici) in Mater-B. Silvia si informa se è possibile acquistarli tramite G.A.S.

Verifica Obiettivo del mese, ovvero AUTOPRODUZIONE

Siamo stati molto creativi, e non solo a proposito del settore alimentare, che forse è il più immediato da realizzare. Degne di nota sono le autoproduzioni di recinzioni fatte con i bancali (Eugenio), di sostituzioni di omini di calcetto (Matteo), di illuminazione con faretto a led (Fausto) e di un pregevole telefonino scassato diventato una torcia a led (sempre Fausto).

Ne nasce una riflessione più ampia sull’autoproduzione, intesa come forma di riciclo di vecchi oggetti, nonché strumento per accrescere l’inventiva personale. Autoprodurre diventa non solo un modo per relazionarsi in modo diverso agli oggetti, ma per sviluppare forme di conoscenza: attraverso prove ed errori, l’autoproduzione si migliora e diventa un sapere acquisito proprio di ognuno che, anche se può cessare per alcune voci per un certo periodo, rimane come bagaglio di esperienze personali e ”know-how”.

Ci siamo confrontati ed abbiamo commentato dettagliatamente la scheda annuale 2009.

L’impegno preso é la compilazione finale

e la spedizione della stessa alla segreteria entro

il 31 gennaio

Alcune notazioni sulle voci della scheda:

investimenti: si calcolano sul totale dei soldi che ogni famiglia ha

media giornaliera dei km fatti per andare al lavoro: si calcola rispetto al numero effettivo di giorni al mese in cui ognuno va a lavorare

calcolo ore di lavorosettimanali: mancano alcune categorie lavorative che ormai il complicato mondo del lavoro presenta e che potremmo proporre alla segreteria. Ad esempio: mamme in maternità che sono retribuite come se lavorassero fuori casa, ma che di fatto non lavorano fuori casa e che svolgono lavori domestici e di cura per quasi 18 ore al giorno (stima credibile, a nostro parere). Altro caso, quello di chi svolge un lavoro non retribuito non assimilabile al volontariato, come stagisti, assistenti universitari, praticanti presso studi medici e legali… una nuova forma lavorativa nata con la diffusione del precariato.

riepilogo obiettivi al 31.12.2009: analizzando le voci una ad una, sono uscite alcune proposte interessanti:

1.oltre alla mailing list cerco-offro, potremmo scambiarci cose tra di noi (vestiti, mobili e quanto altro). Silvia proponeva addirittura di metterci in contatto dopo il cambio stagionale degli armadi per scambiare ciò che viene scartato.

2.una versione di questo, potrebbe essere lo scambio di riviste. Ognuno di noi è abbonato a qualche rivista che qualcun altro non ha: perché non farcele girare? Siamo a gennaio, questo potrebbe anche aiutare a razionalizzare la spesa sugli abbonamenti.

3.riflessione sul regalo. Mentre a tutti noi piace fare e ricevere regali, piace sempre meno il concetto di regalo come “obbligo per la ricorrenza”. Così, per il Natale, alcuni di noi hanno attuato diverse strategie: Silvia e Fausto non si fanno regali per le ricorrenze, Eugenio e Teresa pensano ai regali come qualcosa da destinarsi per l’Epifania (in fin dei conti è allora che i Re Magi portano i regali a Gesù…), Moira sottolinea che l’autoproduzione di regali ti costringe a pensarci molto tempo prima, Matteo dice che il regalo di Natale è un acquisto fatto nel tempo, di volta in volta che si vede qualche cosa che può far piacere alla persona a cui si vuole fare un regalo.

4.dimostrazione pratica di rinnovo vestiti: Silvia usa la carta vetrata a grana fine per levare i pelucchi dai maglioni. Funziona davvero!

Partecipazione di BdG a Civiglio il 24 gennaio (H 15-17:30)

All’interno di un ciclo di 4 incontri, siamo stati invitati a partecipare al secondo incontro insieme al G.A.S Famiglie in Cammino. Abbiamo deciso di dare questa struttura al pomeriggio:

  1. Per scaldare l’ambiente, visione del corto “La storia delle cose” (bellissimo! Si trova anche in rete su Youtube). Durata : 22 min circa

  2. Intervento del G.A.S. per spiegare la loro attività. Durata: 30 min circa

  3. Nostro intervento, che spiega la nostra azione secondo due punti chiave: la motivazione e lo strumento utilizzato, ovvero la scheda mensile. Durata: 30 min circa.

  4. La restante oretta è dedicata allo scambio e alle domande del pubblico.

Prego, far sapere a Eugenio e a Teresa chi potrà partecipare al pomeriggio.

Prossimo incontro

Il tema del prossimo incontro sarà l’analisi del secondo punto della scheda mensile, ovvero l’ABBIGLIAMENTO. Non a caso, è stato un tema in cui siamo più volte incorsi nella serata (autoproduzione, riciclo e scambio, riparazione di abiti, abilità sartoriali…). Proprio perché è un tema molto soggettivo, può essere intrigante confrontarci sulle nostre modalità personali di azione a proposito di abiti e accessori.

Ci troviamo a casa di Serena e Matteo Cavalleri a Rebbio, via Picchi 9, all’incirca all’inizio-metà marzo, dove potremo godere del calcetto modificato da Matteo. Via mail ci aggiorneremo su una data comune.