Pisa – Verbale incontro del gruppo locale

Ciao a tutti, domenica abbiamo fatto l’incontro mensile.Nel pomeriggio e dopo pranzo (in orario pennichella 😀  …e si è visto!) , abbiamo provato a mettere la testa dentro qualche riflessione.

Questi i punti finali di quanto deciso o abbozzato:

1. Laboratori estivi:22 giugno – Pesto da congelare per l’inverno
iniziamo a piantare basilico, sul terrazzo, in giardino o nell’orto !! Se poi non ne abbiamo abbastanza facciamo un ordine tramite Gas. Tramite Gas è possibile fare l’ordine di pinoli in confezioni da 1 Kg dall’Azienda di Campo. Michele sente se si possono prendere direttamente alla fabbrica oppure occorre passare dal Gas.
Tenere da parte anche  contenitori e quant’altro possa servire per conservare in freezer. Possiamo congelare dentro le vaschette del ghiaccio per poi avere monoporzioni.
Agosto : Passata di pomodoro. Faremo l’ordine al Gas, nella data che poi sceglieremo.

2. prospettive gruppo locale e Campagna
Il tema proposto dalla Campagna per il prossimo anno è l’approfondimento della filiera del tessile. Questa potrebbe essere una “materia” del “Laboratorio di cambiamento” , cioè di quella cosa ancora un po’ fumosa di cui discuteremo il 24 maggioall’incontro referenti a Verona. Su questo abbiamo un po’ discusso, mettendo a confronto l’idea di sviscerare un tema come quello del tessile per tutto un anno e l’idea che avevamo proposto di fare un “Laboratorio di Cambiamento” continuativo, per 1 o 2 anni che proponga incontri preliminari sullo strumento del bilancio e degli approfondimenti dei temi dei capitoli di spesa, a cui una persona possa partecipare integralmente oppure a spezzoni e che sia sempre partecipabile in ogni parte dell’anno.
A qualcuno l’idea di un tema annuale piaceva – era stato richiesto anche a altri all’incontro nazionale – altri vedono un ritorno indietro e una mancanza di novità. Vedremo all’incontro di Verona portando le riflessioni fatte nel gruppo e poi ci organizzeremo di conseguenza.

Ad ogni modo per il tema del tessile sono stati dati questi spunti:

“Partnership”:
– Aggancio al Des: anche con la prospettiva di creare un gruppo di lavoro sull’argomento
– Allargare anche in ambienti Caritas o altre associazioni che possano essere interessate sia alla questione del vestiario (San Vincenzo, Centro di Aiuto alla vita) sia agli aspetti del lavoro (Acli)
– Parlare con Centro Nuovo Modello di Sviluppo
– Corso di Laurea in Scienze per la Pace

Gli Incontri potrebbero essere organizzati assieme, per noi e per le altre persone interessate (non siamo esperti in materia, sarebbero comunque importanti per approfondire gli argomenti)

Progettare 4 incontri per il prossimo anno (da ottobre in poi).
Scopo: sensibilizzazione, consapevolezza, conoscenza delle varie filiere, aspetti pratici: nella provincia di Pisa, in Toscana ci sono produzioni locali, filiere etiche?
1 – Incontro sul bilancio come strumento di cambiamento
2 – Incontro esperto in materia (Campagna Abiti Puliti, Saccovini o altri…)
3 – laboratorio teorico (creare una mappa locale dei posti dove comprare tessile il più etico possibile e riflettere assieme sulle alternative all’acquisto)
4 – laboratorio pratico (cucire a macchina o altro…)

3 – per la nostra organizzazione interna sarebbe auspicabile una divisione dei compiti,
chi fa il referente per la Campagna nazionale, chi magari cura i contatti con le persone che chiedono notizie e che spesso lasciamo in un limbo,
chi fa i verbali, chi tiene la cassa e i conti ecc ecc.

4 – Sostegno alla Campagna –
E’ stato richiesto di sostenere le spese della Campagna, per arrivare serenamente a fine anno con il pagamento della segretaria part time e le altre spese. E’ possibile versare un contributo e/o fare l’adesione al Comitato (la scatola formale che serve per gli aspetti burocratici ed economici), anche per esplicitare il sostegno alla Campagna. L’adesione è di € 12 annui, cifra alla portata di molti proprio per allargare la base degli aderenti/simpatizzanti.
E’ comunque una scelta, non un obbligo.
Per chi ha il conto su Banca Etica non ci dovrebbero essere spese di commissione.