Festival Si può fare! a Mira

Ludovica Kirschner ci racconta il Festival
Si può fare! a Mira (VE)

Da venerdì 14 a domenica 16 ottobre si è svolto per la prima volta a Mira, sulla riviera del Brenta in provincia di Venezia, Si può fare!, il festival delle economie e delle relazioni solidali, promosso da AEres, AIAB Veneto, Distretto dell’economia solidale della Riviera del Brenta e Comune di Mira.

festival-mira
Il programma del festival, molto ricco e variegato, prevedeva numerosi incontri culturali e presentazioni di libri, mostre e laboratori all’interno della villa dei Leoni, una serie di spettacoli nel teatro della villa, e una fiera mercato dell’economia solidale, con moltissimi stand di espositori lungo la riviera Silvio Trentin.

L’incontro e la condivisione tra realtà diverse ha prodotto una grande energia positiva, facendo conoscere e valorizzando le tante realtà che si stanno sviluppando su questo territorio: i giovani che ritornano alla terra promuovendo l’agricoltura biologica, il progetto del pane(il pane dalla filiera corta), i G.A.S., le associazioni per la protezione dell’ambiente e la tutela del territorio, le cooperative sociali, la scuola steineriana, il centro di medicina cinese e omeopatia, coinvolgendo un po’ tutti gli aspetti della vita delle persone.

Il programma culturale è stato particolarmente ricco, con numerosi incontri di approfondimento delle tematiche dell’economia solidale, tenuti dai massimi esperti del settore, e gli incontri con gli autori, curati dalla Libreria Morelli di Dolo, molto attenta agli autori meno conosciuti e alle pubblicazioni delle piccole case editrici indipendenti. C’;è stato un grande apporto di tempo ed energie da parte di giovani volontari, in particolare dei gruppi scout di Mira, dell’associazione Catarsi, legata al Portico di Dolo, e dei richiedenti asilo ospitati nei centri di accoglienza della zona, un segnale quest’ultimo molto bello e significativo di integrazione e solidarietà reciproca. Nei locali della villa, durante il Festival, si è svolto anche l’incontro nazionale del Tavolo R.E.S., e quello del gruppo locale di Mestre dei Bilanci di Giustizia.

L’esperienza dei Bilanci è stata brevemente presentata nell’incontro di apertura del festival, venerdì 14, insieme alle altre realtà promotrici e partecipanti a vario titolo alla manifestazione; in questa occasione è
stato illustrato anche il progetto a lungo termine Si può fare!, che non prevede solamente l’organizzazione del festival, che è solo una tappa del percorso, ma anche un coinvolgimento degli enti locali per la mappatura, la conoscenza e lo scambio di buone pratiche già in corso sul territorio, da valorizzare e replicare nelle diverse realtà, in collaborazione con altri progetti simili, ma su larga scala, come ad esempio Italia che cambia.