Il tessile sostenibile

All’incontro annuale abbiamo introdotto il tema del tessile è un tema che ci interroga e sul quale pensiamo che valga davvero la pena riflettere e far riflettere. Averlo scelto come tema annuale della Campagna ci mette alla prova su una filiera particolare, complessa e sulla quale c’è ancora molto da lavorare sia a livello di pratiche personali sostenibili che a livello di sensibilizzazione.

Come segreteria abbiamo cercato di mettere insieme alcune idee per il lavoro dei gruppi locali e lo rendiamo disponibile a tutti, con la speranza che venga prima di tutto utilizzato e poi ulteriormente arricchito.
In questa pagina  metteremo un po’ alla volta i materiali, le segnalazioni e le integrazioni che i gruppi o i singoli invieranno alla segreteria.
Sarebbe interessante condividere anche il lavoro e le iniziative sull’argomento promosse dai gruppi locali o che vedono coinvolti bilancisti (locandine, incontri, presentazioni, audio , video….)

Speriamo nel contributo di tutti per completare la scheda e nella vostra fantasia per la creazione di strumenti utili e replicabili nei singoli gruppi.

TESSILE SOSTENIBILE

Tematiche possibili:

  • filiere tessili e ambiente
  • filiere tessili e sfruttamento lavoro
  • filiere tessili e salute
  • Laboratori pratici (upcycling – in “volgare” italico: idee per riciclare il vestiario, migliorandolo e rendendolo accattivante-  e simili, con eventuali collaborazioni esterne)
  • Laboratori teorici su abiti, aziende, siti e negozi di vestiario sostenibile (compresi negozi usato, baratto ecc) possibilmente sul territorio locale e/o con tessile bio/equosolidale/riciclato

 

Scopo

  • Fare formazione e autoformazione sull’argomento
  • Fare informazione su siti bdg, des, gas
  • Fare informazione a livello cittadino, coinvolgendo anche altre realtà (associazioni/produttori DeS, Gas, Botteghe del Commercio EquoSolidale, Caritas, Greenpeace, Campagna Abiti Puliti e altri)
  • Fare acquisti collettivi tramite Gas interessati.
  • Creare occasioni di baratto vestiti, mercatini dell’usato, feste del dono…..

Strumenti

  • creare all’interno di DES, GAS ecc un gruppo di lavoro tematico sull’argomento, che possa essere veicolo di ricerca sul territorio, informazione, formazione e autoformazione.
  • Incontri pubblici con persone che sono dentro all’argomento – Alberto Saccavini, Debora Lucchetti, qualcuno di Altromercato che si occupi di abbigliamento, Greenpeace per tessile e salute …)
  • Approfondimento nelle scuole
  • Rassegne stampa
  • Filmografie
  • Bibliografia
  • Sitografia
  • Scheda Laboratori di upcycling
  • Scheda di monitoraggio dei propri armadi, per stimolare una riflessione (per gruppi, classi scolastiche…)
  • Campagne attive moda/ambiente/lavoro