Facciamo luce sulle lampade a risparmio energetico

Dopo alcune ricerche sui siti di alcuni produttori di lampade a risparmio energeticoe credo possa essere utile ricordare alcune notizie sul loro uso e funzionamento.

Questo è quanto ho trovato:

  • le lampade, in generale, soffrono per gli sbalzi di tensione, e questo gli accrocia la durata di funzionamento

inoltre, tanto per saperlo:

  • è vero che le lampade a risparmio energetico consumano un po’ di più all’avvio
  • le lampade compatte fluorescenti e i tubi al neon contengono mercurio e quindi per la legge Ronchi sono rifiuti speciali però -attenzione- solo per utilizzatori industriali/commerciali, non per i privati cittadini… quindi possono essere smaltiti legalmente nel cassonetto, anche se… tutti sappiamo quanto sia pericolosa questa sostanza. Il consiglio è di contattare la propria azienda di smaltimento rifiuti
  • la comparazione di luminosità tra lampada tradizionale e a risparmio energetico non è proprio uguale: la seconda è leggermente meno luminosa (per esempio: una 20W a risparmio energetico viene equiparata per comodità ad una ad incandescenza di 100W, anche se l’intensità luminosa è equivalente ad una di poco meno di 90W)